Regime Forfettario 2021: come funziona?

Regime Forfettario 2021 per le partite IVA: cosa c'è da sapere su requisiti di accesso, cause di esclusione, imposte e contributi.
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Indice

Introduzione

Mentre la legge di bilancio 2020 aveva apportato importanti modifiche al Regime Forfettario, la legge di bilancio per il 2021 non interviene in questo regime agevolato, confermando la normativa per l’anno prossimo. 

Vediamo insieme dunque: 

  1. A chi è destinato il regime forfettario
  2. I requisiti di accesso, le cause di esclusione e l’uscita dal regime forfettario
  3. Come si calcola l’imposta sostitutiva 
  4. I contributi previdenziali previsti
  5. Vantaggi e svantaggi per le nuove aziende e per quelle già avviate
  6. Fatturazione elettronica.

Regime Forfettario: cos’è?

Partiamo col dire che il regime forfettario è un regime fiscale agevolato destinato alle persone fisiche esercenti attività economiche, arti e professioni. Ma non tutti possono accedervi. Sono infatti previsti alcuni requisiti che ne determinano la possibilità di potervi accedere o l’esclusione.

Una volta accertati i requisiti è bene sapere che in qualunque momento questi vengano meno sarà necessaria l’uscita dal forfettario e l’adesione agli altri regimi fiscali previsti dalla norma.

Regime Forfettario: requisiti

Regime Forfettario 2021: le imposte

Ma a quanto ammontano le imposte da pagare nel regime forfettario? Tutto dipende dal coefficiente di redditività abbinato al proprio codice ATECO. Nel video, vediamo insieme nel dettaglio come calcolare l’imposta sostitutiva, la percentuale da versare sul reddito, anche in caso di start-up, cosa è possibile “scaricare” ed infine se è obbligatoria o meno la fatturazione elettronica. 

Regime Forfettario 2021: i contributi previdenziali

E i contributi previdenziali? Ci sono delle agevolazioni legate al regime forfettario? Nel video troverai la risposta a queste domande sia in caso di artigiani e commercianti, sia nel caso di liberi professionisti iscritti alla Gestione Separata.

In conclusione

Il regime forfettario risulta sotto la maggior parte degli aspetti vantaggioso, soprattutto nella fase di avvio di un’attività, ovviamente qualora siano presenti tutti i requisiti richiesti.

Se vuoi approfondire guarda il video in alto e leggi l’articolo sul blog di MyAccounting.it

Se ti è piaciuto condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Per sapere di più su: "Regime Forfettario 2021: come funziona?"

Potrebbe interessarti anche...