Ditta individuale o SRL? Costi e differenze

Ditta individuale o SRL, quale conviene per il tuo business? Differenze e caratteristiche delle due forme giuridiche.
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Indice

Ditta individuale o SRL? Introduzione

L’avvio di un’attività, tra le altre cose, comporta la scelta della forma giuridica. In questo video ci occupiamo nel dettaglio delle differenze tra ditta individuale e società a responsabilità limitata (srl), mettendo in risalto:

  • I costi di costituzione
  • I costi di mantenimento
  • I regimi fiscali
  • I vantaggi e gli svantaggi delle due forme giuridiche.

Ditta individuale o SRL? La ditta individuale

Partiamo con la ditta individuale, che è la più semplice per iniziare attività economica, come vedremo.

Sotto la sfera giuridica, nella ditta individuale, il titolare è l’unico responsabile e titolato a prendere tutte le decisioni sull’azienda. 

Mentre sotto la sfera patrimoniale, nella ditta individuale c’è una totale commistione tra la persona fisica (titolare della ditta individuale) e l’azienda. Cosa significa? Che il patrimonio del titolare è totalmente a garanzia delle obbligazioni anche proprie dell’azienda.

Chi opterà per la ditta individuale potrà usufruire di alcuni vantaggi come il regime forfettario, qualora ci siano i requisiti richiesti, e la non obbligatorietà della tenuta dei libri sociali.

Ditta individuale o SRL? SRL

Passiamo alla srl, che è una società di capitali, e tra queste è la più dinamica e comune. 

Confrontandola con la ditta individuale è subito bene precisare che in questo caso, sotto la sfera patrimoniale, nella srl c’è una totale separazione tra capitali dei soci e l’azienda. 

Ma è bene sapere anche che i costi per la costituzione sono molto più alti, perché sono previsti gli oneri notarili. 

Inoltre sono previsti: obbligo di contabilità ordinaria e obbligo di tenuta libri sociali, con i costi che ne conseguono.

In tema di srl, possiamo inserire anche le srl semplificate (cosiddette srl a 1€, srls) che dal punto di vista dei costi per la costituzione hanno solo diritti e bolli. Restano invece invariati i costi di mantenimento e gli obblighi amministrativi e fiscali.

Le tasse

Sia i titolari di ditta individuale che di SRL sono tenuti al versamento delle imposte dirette, ovvero le imposte calcolate sul reddito.

DITTA INDIVIDUALE:

-IRPEF (scaglioni) – regime ordinario

IMPOSTA SOSTITUTIVA – regime forfettario

SRL:

-IRES (aliquota fissa)

Cosa cambia?

Per prima cosa cambiano le aliquote che sono a scaglioni per l’IRPEF e ad aliquota fissa per l’IRES.

Ma soprattutto cambia la base imponibile, ovvero il valore sul quale viene calcolata l’imposta: nelle SRL sono infatti molti di più i costi deducibili che dunque la abbassano.

In conclusione

Tutto quello che devi sapere sull’argomento lo trovi nel video in alto.

Se ti è piaciuto condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Per sapere di più su: "Ditta individuale o SRL? Costi e differenze"

Potrebbe interessarti anche...